Mostra – Nero

Il primo progetto dal 17 marzo è SOUTHERN BLEND, mostra personale del giovane artista faentino Nero/Alessandro Neretti.

Bio:
Nato a Faenza nel 1980. A
rtista visivo, surfista, critico osservatore della condizione contemporanea conduce una personale indagine espressiva tesa a esplorare con occhio disincantato e impudente dinamiche e processi socio-politici ed economici, concentrando particolare attenzione sulla sfera della realizzazione individuale e collettiva, del desiderio, del corpo, del simbolo. Frapponendo alterazioni e distorsioni nelle immagini e nei testi, l’artista crea una fibrillazione che ne altera il significato comunemente accettato, fino a rovesciarlo completamente o a rivelarne sorprendenti interpretazioni; descrivendo processi evolutivi e mentali caratteristici del modus operandi dell’uomo, tra la sfera privata e quella pubblica, provando a raccontare un’altra storia perdente del presente.
Ha partecipato a mostre personali e collettive, progetti culturali e workshop in spazi nazionali e internazionali, come: MAR-Museo d’Arte della Città di Ravenna/IT, Breydel Palace – Brussels/BE, MUSAS-Historical and Archaeological Museum – Santarcangelo di Romagna/IT, World Ceramic Biennale International Ceramic Workshop, Icheon/KOR, MAC/Museo d’Arte Contemporanea – Lissone/IT, Fondazione Biagiotti Progetto Arte – Florence/IT, MIC-Museo Internazionale delle Ceramiche – Faenza/IT, ARTcore|contemporary art project – Bari/IT, Museo Civico – Bassano/IT, MADEINFILANDIA – Pergine Valdarno/IT, Spanish Pavilion – Venice, Teatro Studio – Scandicci/IT, Aubin Gallery – Londra/UK, Bornholms Kunstmuseum – Bornholms/DK, Galleria Bianconi – Milan/IT, MCZ-Museo Carlo Zauli – Faenza/IT, Fondazione Benetton Studi e Ricerche – Treviso/IT, F.R.A.C.-Fondo Regionale d’Arte Contemporanea – Baronissi/IT, Basilica Palladiana – Vicenza/IT, Zichy Palace – Lodz/PL, PAC-Padiglione d’Arte Contemporanea – Milan/IT, Hagi Uragami Museum – Gifu/J, Fondazione del Monte – Bologna/IT, Circolo degli Artisti – Faenza/IT.

Attraverso la ceramica, Nero/Alessandro Neretti si riappropria artigianalmente e genialmente di processi tradizionali cristallizzati. La sua ricerca rappresenta un aggiornamento prezioso della metafisica italiana che rimette al centro dell’attenzione il costruire cose – dunque anche opere – minute, ingegnose, resistenti, belle e ben fatte, severe e serie nella loro ironia.

Previous gallery Mostra – De studio
Next gallery Mostra – The hanging gardens
image/svg+xml

Menu